Centro Studi Italia Cuba: tempo di bilanci

Con il 2020, il Centro Studi Italia Cuba entra nel suo terzo anno di vita. Quello appena concluso, il 2019, è stato però solo il primo intero anno solare in cui la nostra Associazione ha sviluppato le sue attività. Abbiamo pensato che anche per noi sia arrivato il momento di tracciare un primo bilancio: non per auto-celebrarci, ma perché è solo mettendo in fila le tappe che ne hanno segnato il cammino possiamo guardare con consapevolezza al percorso compiuto e verificarne la coerenza con la missione che ci siamo assegnata. E poi, perché no?, anche per informare chi ci segue sulla misura e sulla direzione del nostro impegno, nella speranza che nuovi amici si uniscano al nostro cammino!
Perché Cuba è Cuba. Perché Cuba è la pietra angolare di una visione del mondo “altra”, una bussola per orientare la nostra lettura del mondo a partire da un’ottica più ampia. Seguiteci, ripercorrete insieme a noi tutte le tappe di questo viaggio iniziato dal primo gruppo di soci fondatori già nel 2017, ufficialmente a partire dall’estate del 2018, e di cui il 2019 è come accennato solo il primo anno intero di attività…

Gino Donè ricordato a San Donà di Piave
Il 20 ottobre 2018 il Centro Studi partecipa, a San Donà di Piave, alla commemorazione di Gino Donè, il partigiano italiano (unico europeo) della Spedizione del Granma: presenta le proprie pubblicazioni e i quattro carteles che ricordano l’impresa di Gino realizzati da quattro giovani artisti cubani grazie alla guida di Luigi Bardellotto del Centro Studi Cartel Cubano di Venezia. I carteles sono accompagnati da una piccola brochure sulla vita di Gino e illustra il lavoro svolto dai giovani artisti.

Cartel Cubano, 60 anni di Grafica Rivoluzionaria
Nel Palazzo delle Albere, la prestigiosa cornice che fu la prima sede del Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, dal 24 novembre 2018 e fino al marzo 2019 si è svolta la mostra Cartel Cubano, 60 anni di Grafica Rivoluzionaria, una selezione di manifesti cubani dalla raccolta di Luigino Bardellotto del Centro Studi Cartel Cubano di Venezia.
Ne ha parlato anche Granma!
La Casa Editrice Epics ha pubblicato il bellissimo catalogo Cartel Cubano Grafica Rivoluzionaria e ha collaborato presentando una selezione del proprio catalogo e i quattro carteles di Gino Donè. Ha inoltre realizzato alcuni servizi video, tra cui l’intervista a Luigino Bardellotto e organizzato la conferenza di Piercarlo Porporato sul progetto “Natura segreta di Cuba: la Cienaga de Zapata”.

Salone Internazionale del Libro di Torino
Dal 9 al 13 maggio 2019, il Centro Studi Italia ha partecipato con un proprio stand al 32° Salone Internazionale del Libro dove ha esposto libri e materiale del proprio catalogo, ma soprattutto una selezione di opere della Casa Editora ABRIL dell’Avana, invitata come ospite. Grazie al nostro progetto, per la prima volta una casa editrice cubana ha partecipato al Salone Internazionale del Libro, una grande occasione per far conoscere ad un ampio pubblico un significativo esempio della produzione letteraria cubana e mostrare l’enorme considerazione che la Rivoluzione ha sempre avuto per la cultura e l’istruzione.
Nei giorni della Fiera, il Centro Studi ha intervistato Rafael Grillo, scrittore, giornalista, critico e curatore di Casa Editora Abril, caporedattore della rivista “El Caiman Barbudo” e autorevole rappresentante della cultura cubana, e ha organizzato una sua conferenza presso la Libreria Belgravia. Successivamente, sul sito del Centro Studi è stato pubblicato il reportage di Rafael sulla sua esperienza torinese: imperdibile!

Honoris Causa a Vilda Figueroa dall’Università di Pollenzo
Il 31 maggio 2019, il Centro Studi ha accompagnato a Pollenzo Vilda Figueroa per la cerimonia di assegnazione della Laurea Honoris Causa. Al link indicato si può ascoltare il discorso di della Laudatio del Presidente dell’Università di Scienze Gastronomiche, Carlo Petrini.

Vilda, classe 1941, si è laureata in scienze chimiche all’Università dell’Avana e ha lavorato presso l’Instituto de Ciencia Animal, dove ha fondato e diretto la divisione biochimica e poi i relativi programmi di ricerca. Ha diretto i programmi dell’Istituto di Ricerca Suina per il Ministero della Scienza, della Tecnologia e dell’Ambiente sui temi dell’alimentazione animale. È stata consulente della FAO e di GEPLACEA, l’organismo di coordinamento dei paesi esportatori di zucchero dell’America latina e dei Caraibi. Conta innumerevoli pubblicazioni scientifiche in materia di alimentazione animale e ha partecipato a numerose missioni scientifiche e tecniche nei paesi dell’America Latina e dei Caraibi, in Canada e in Europa. È membro dell’Accademia delle Scienze Cubana e ha ricevuto molti premi e menzioni per il suo lavoro scientifico.
Insieme a suo marito José Martínez detto Pepe purtroppo recentemente scomparso, ha fondato il Movimento per l’Agricoltura Familiare Urbana e Suburbana ed è stata consigliere per il programma di conservazione degli alimenti. La sua attività sociale più importante e l’impatto sulla vita della comunità sull’isola è il Progetto Comunitario di Conservazione degli Alimenti, dei Condimenti e delle Piante Medicinali, creato insieme a suo marito Pepe. La laurea Honoris Causa conferita a Vilda premia il suo instancabile contributo al miglioramento della qualità del cibo a Cuba. Con il Progetto Comunitario, Vilda ha lavorato per la diffusione delle pratiche di conservazione degli alimenti attraverso seminari di formazione e responsabilizzazione dei membri delle diverse comunità partecipanti, e si è dedicata alla diffusione della cultura gastronomica e agroalimentare attraverso pubblicazioni e programmi televisivi.
Vilda vive e lavora a Marianao, il Municipio dell’Avana noto anche con il nome di Barrio Pogolotti. Per noi è stato un immenso piacere accompagnare Vilda in visita a Giaveno, alla ricerca delle origini dell’ingegnere che lasciò l’Italia e si ritrovo all’Avana all’inizionio del ‘900 a costruire il primo quartiere operaio del Latino America.
Erede del patrimonio di esperienza e conoscenza di Vilda è Nilda Iglesias Domecq, che ha accompagnato Vilda in questa esperienza italiana. Nilda è una nostra conoscenza di Terra Madre 2018. Qui le interviste realizzate dal Centro Studi a tutti i componenti della delegazione cubana: Ritmo caraibico a Terra Madre 2018 e gli eventi organizzati in collaborazione con la sezione torinese della CIA, Confederazione Italiana Agricoltori.

Corso di progettazione e realizzazione di un orto in permacultura.
Grazie ai contatti maturati in seno ai numerosi progetti congiunti tra gli enti universitari italiani e quelli cubani e al rapporto di collaborazione stabilito durante le manifestazioni di Terra Madre con professionisti, organizzazioni e istituzioni cubane che si occupano di agricoltura e permacoltura, il nostro Centro Studi ha collaborato con il Progetto Permaculture Training per allestire una proposta di approfondimento attraverso un corso residenziale di quattro giorni che si è svolto dal 30 maggio al 2 giugno 2019 a Marcorengo di Brusasco.

Commemorazione di Alicia Alonso
Il 29 giugno 2019 il Centro Studi ha ospitato Ahmed Piñeiro Fernández in “missione” in Italia per intervistare Loredana Furno. La testimonianza della ballerina italiana, registrata dalle nostre telecamere, comparirà all’interno del programma La Danza Eterna che Ahmed conduce sul canale educativo della televisione cubana, come contributo speciale per ricordare l’immensa Alicia Alonso.

Regla de Ocha
Nel mese di agosto 2019 il Centro Studi ha aperto la nuova sezione di interesse Regla de Ocha e il 29 settembre ha lanciato il progetto “Creazioni Ilé, la Casa delle Arti”, corsi e laboratori di danza afrocubana.

Danza, orgoglio, tecnica e passione al Circolo dei Lettori
Il 23 ottobre a Torino, presso la biblioteca del Circolo dei Lettori, nel quadro delle iniziative del progetto Giornate della Cultura Cubana in Italia voluto dall’Ambasciata della Repubblica di Cuba in Italia, il nostro Centro Studi ha organizzato, con l’auspicio di Torinodanza Festival 2019, una conferenza sull’esperienza cubana nel campo della Danza.

Yuli, danza e libertà. In prima nazionale a Torino
Il Centro Studi ha supportato l’Ambasciata e Torinodanza anche in occasione della prima del film della ottima regista Icíar Bollaín con la realizzazione e la diffusione dei flyer.

Il Centro Studi Italia Cuba per la commemorazione dei 500 anni dell’Avana
L’AICEC (Agenzia per lo scambio culturale ed economico con Cuba) in collaborazione con la Municipalità dell’Avana, ha organizzato diverse attività in occasione dei 500 anni della Fondazione della Ciudad de San Cristobal de la Havana, tra il 5 e il 7 novembre. Il progetto culturale Avenida Italia ha riunito artisti cubani e italiani per regalare ai cittadini della capitale tre giornate con diverse proposte culturali, artistiche e ricreative per rafforzare i legami di solidarietà tra i due Paesi. Il Centro Studi ha partecipato offrendo una mostra fotografica su Gino Donè e il concerto del soprano cubano-italiana Ileana Jiménez.