Un po’ di Italia all’Avana per celebrare i suoi 500 anni

Calle Italia è un progetto nato nel 2016 e giunto oggi alla 4° edizione, realizzato dall’Associazione AICEC in collaborazione con alcune realtà italiane che durante le scorse edizioni ha proposto degustazioni di cibo italiano in 4 città cubane: Santiago, Baracoa, Guantanamo e Ciego de Avila.
Durante le precedenti edizioni di Calle Italia, i residenti han potuto degustare alcuni esempi dell’eccellenza enogastronomica italiana in una inedita (per Cuba) versione di “street food”, con stand di produttori, banchetti di cucina e degustazioni di specialità italiane.
Esposizioni artistiche e culturali, corsi ed esibizioni di ballo, proiezioni  cinematografiche e performance teatrali hanno completato l’offerta di Calle Italia.
Lo scopo di Calle Italia è quello di avvicinare la popolazione cubana alla cultura italiana e ai piaceri della nostra tavola, creando relazioni culturali ed opportunità commerciali, e offrendo una finestra di visibilità sul territorio nazionale cubano. Un’opportunità per avvicinare gli investitori italiani al paese e creare uno spazio di condivisione e interscambio culturale.

Il progetto CALLE ITALIA 2019 a L’Avana
Quest’autunno, La Habana celebra i 500 anni della propria fondazione con numerosi eventi e festeggiamenti di carattere culturale, musicale e popolare. Calle Italia sarà una delle espressioni della collaborazione tra il nostro paese e Cuba per onorare questo evento storico.

Dal 4 al 9 novembre la città de La Habana trasformerà in isola pedonale l’intera Avenida Galiano, da sempre conosciuta come Avenida Italia, dove saranno montati un palco e diversi stand in cui si svolgeranno le attività. La collocazione precisa sarà di fronte al Teatro America, uno dei teatri di varietà più famosi del mondo negli anni ’30 e ’40. Al piano terra dell’edificio, ridipinto e riportato agli antichi fasti, si trova la Casa della Musica più importante di Cuba e la Caffetteria America.

L’offerta enogastronomica “street food”
Durante le tre serate principali di Calle Italia (5-6-7 novembre 2019) AICEC, in collaborazione con numerose imprese italiane che doneranno le materie prime, distribuirà prodotti enogastronomici italiani ad un prezzo simbolico. L’intero ricavato sarà devoluto al fondo per le celebrazioni del 500°.
Tutte le proposte enogastronomiche saranno cucinate presso il ristorante Trastevere di proprietà della Città dell’Avana che metterà a disposizione dei volontari del progetto la propria cucina attrezzata per l’evento. Saranno inoltre coinvolti, come nelle precedenti edizioni di Calle Italia, numerosi studenti delle scuole alberghiere della città che coadiuveranno i nostri cuochi nella preparazione delle migliaia di piatti di cibo italiano.
Inoltre, all’interno del ristorante sarà allestita una sala di rappresentanza in cui saranno organizzate cene di rappresentanza con l’obbiettivo di rafforzare i legami tra le associazioni e le imprese partner del progetto e le loro controparti cubane, insieme all’Ambasciata d’Italia a Cuba e patrocinate da tre chef italiani presenti sull’Isola.

La proposta musicale
A lato degli stand enogastronomici, nella piazza di fronte alla Chiesa della Nostra Signora di Monserrate in via Galiano, la città de La Habana allestirà un palco musicale in cui si esibiranno artisti italiani. Nello specifico, gli spettacoli musicali vedranno sempre l’affiancamento di un artista o una band italiana con un omologo cubano con lo scopo di animare spettacoli che contribuiscano all’interscambio culturale che caratterizza il progetto.
Allo stato attuale le proposte musicali sono:
• il Coro Vocal Luna, coro femminile cubano che si alternerà con due giovani tenori italiani e un soprano;
• il gruppo torinese “Orchestra di Ritmi Moderni Arturo Piazza” che aprì il Medal Plaza alle Olimpiadi di Torino 2006. Eccezionalmente riunito per l’occasione, si esibirà con un comico cubano in uno show musicale e di cabaret multilingua;
• Carmen Consoli, che canterà sulla musica dell’orchestra di archi della capitale.

La rassegna cinematografica
Grazie a collaborazioni istituzionali in Italia e al Museo Nazionale del Cinema di Torino, il progetto sarà in grado di offrire una rassegna cinematografica di almeno sei film italiani, particolarmente significativi per la storia e la cultura italiana, debitamente sottotitolati in spagnolo. L’intera rassegna sarà ospitata nel Teatro America. Inoltre, grazie ad un maxischermo allestito in avenida Galiano, saranno proiettati spezzoni dei grandi capolavori del cinema italiano che hanno fatto la storia di Cinecittà.

L’animazione di strada
La valenza popolare di Calle Italia sarà dedicata anche ai più piccoli e ai ragazzi del quartiere grazie a molteplici attività che avranno luogo in strada durante i pomeriggi e le sere:
• in collaborazione con associazioni sportive italiane, si svolgerà un torneo di calcetto aperto ai giovani del quartiere a cui parteciperà anche una selezione di italiani residenti a Cuba;
• una marionettista italiana terrà workshop e momenti di intrattenimento per i più giovani durante i pomeriggi e si esibirà la sera per il pubblico;
• un clown italiano, in collaborazione con colleghi cubani, organizzerà momenti di divertimento per i più piccoli e animerà un isolato di Avenida Galiano durante le serate con sketch e sculture di palloncini.

Le esposizioni temporanee
Calle Italia avrà a disposizione una galleria d’arte che, durante la settimana dell’evento, ospiterà mostre temporanee con particolare attenzione alla figura di Gino Donè, partigiano italiano durante la resistenza al nazifascismo, unico europeo che partecipò allo sbarco del Granma e che prese attivamente parte alla Rivoluzione Cubana. Questa iniziativa sarà curata dal Centro Studi Italia Cuba e dal Centro Studi Cartel Cubano.

La comunicazione e il Mobile Gate
L’intero progetto avrà una comunicazione mediatica curata da un ufficio stampa italo-cubano che realizzerà un video clip dell’intero progetto e gestirà il sito internet dedicato, sul quale la popolazione de La Habana potrà trovare il calendario degli eventi e gli aggiornamenti in tempo reale. Inoltre, Avenida Galiano sarà dotata di Mobile Gate®, strumentazione di avanguardia che permetterà la creazione di una rete wifi accessibile a tutti.

I temporary Shop
Il progetto coinvolgerà inoltre alcune delle tante imprese italiane presenti sull’isola dando l’opportunità di esporre i propri prodotti per testimoniare il legame e l’interesse per i marchi della moda, del casual e il legame commerciale, tra i nostri due paesi.

L’allestimento e le Luci d’Artista
Avenida Galiano, per l’occasione pedonalizzata, sarà allestita con bandiere italiane e cubane lungo tutta la sua lunghezza. In collaborazione con la Città di Torino saranno installate Luci d’Artista lungo il tratto centrale di Avenida Galiano grazie alla gentile concessione gratuita dell’artista Carmelo Giammello e della Città di Torino, e in collaborazione con IREN.

La risonanza mediatica
L’idea di realizzare uno spazio dedicato ad un paese straniero in una delle feste più importanti dell’isola è di per sé una notizia dal momento che mai è successo in precedenza. Uno degli obiettivi del progetto è quello di contribuire al rilancio dei marchi italiani.

Calle Italia rappresenta anche un punto di vera visibilità sul territorio per i produttori coinvolti, con una certa copertura dell’evento da parte dei media locali e nazionali cubani. Nel corso delle edizioni precedenti il Tg Nazionale cubano ha già dedicato oltre 12 servizi all’iniziativa.

È importante sottolineare che il progetto Calle Italia è completamente autofinanziato e senza alcuno scopo di lucro. La maggior parte dei prodotti e dei costi sarà sponsorizzato da imprese italiane e/o realizzate grazie alle donazioni e alla partecipazione al progetto di decine di volontari.